Storia

Fondata nel 1939, la "Gelateria Savoia" inizia la propria attività all'idea di due coniugi: Vittorio Bonvicini e Luigia Savoia.

Ennio Savoia, il nipote, gestisce personalmente la produzione per 55 anni, dando impulsi di innovazione e vincendo 3 “Oscar del gelato” alla fiera di Longarone con i gusti di Crema, fragoline di bosco e pistacchio.

I primi Gelati sono, per caratteristiche e forme, di una tipicità unica.


Con il trascorrere del tempo sono diventati grazie ai Veronesi, gelati conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.


Nel 1985 il figlio di Ennio, Marco affianca il padre che gli trasmette il segreto e la passione e insieme creano alcuni dei gelati che in futuro riscuoteranno enorme successo:


Lo stecco allo yogurt

Il Gianduiotto

Il Lingotto

Il Bombardino


Nel 2007 la gelateria rimane chiusa per 3 mesi subendo un restyling complessivo, le pareti sono state ricoperte da tessuti francesi e boiserie.


Al centro del locale campeggia un lampadario Murano fine '800 il secondo esemplare si trova all' Hermitage di San Pietroburgo.


I lavori di ristrutturazione sono stati diretti dall' Architetto Mario Santini, nome di prim'ordine tra gli interior designer veronesi.


Siamo giunti a giorni nostri lavorando con incommensurabile volontà, cercando sempre di garantire la massima qualità riguardo ad una clientela da sempre apprezzata e per la quale cercheremo nel futuro di non tradire mai una passione, così forte come la nostra, per la continua crescita del gelato artigianale Italiano.


Vieni a scoprire tutti i nostri gusti, entra nella storia del gelato di Verona.